Vilmos Szabadi

Violino

 

 

Dal 2020 è stato insignito del titolo di Artista di rilevanza della Repubblica ungherese. Nel 2018 ha vinto il più importante premio musicale ungherese: il premio Bartók – Pásztory.
È capo dipartimento di violino presso l’Accademia Ferenc Liszt di Budapest.
Per due volte (1999, 2002) ha vinto il prestigioso premio del Festival MIDEM di Cannes (Francia). Nel 2012 ha poi vinto il premio come musicista dell’anno “PRIMA” e nel 1999 del premio HUNGAROTON PRIZE.
Nel 1993 è stato insignito del prestigioso premio “Franz Liszt” offerto dal Governo ungherese.
Nel 1982 ha vinto il primo premio del concorso indetto dalla Radio ungherese e nel 1983 il primo premio all’”Hubay competition” di Budapest.
Nel 1985 ha vinto il terzo premio al concorso ”Jean Sibelius” in Filandia.
Tiene regolarmente corsi di perfezionamento in Austria, Giappone, Corea, Singapore, USA, Finlandia, ecc.
La sua carriera internazionale di violinista decollò quando ricevette l’invito da parte di Sir Georg Solti ad eseguire il secondo concerto di Bartók all’interno del Festival Bartók presso la Royal Festival Hall di Londra nel 1988.
È attualmente il violinista ungherese più famoso al mondo, ospite frequente nelle sale da concerto e Festival di tutto il mondo.
Fino ad oggi sono stati pubblicati 59 CDs / LPs / CDVs da differenti etichette.

Vilmos Szabadi ha avuto il privilegio di essere invitato dal Principe Carlo d’Inghilterra a tenere un concerto durante le celebrazioni dell’ottantesimo compleanno di Sir Georg Solti, che si è tenuto a Buckingham Palace nel 1992 e di suonare lo Stradivari di proprietà dei Monarchi spagnoli a Madrid nel 1995.

È regolarmente invitato a far parte di giurie di concorsi internazionali come quelli di Singapore, Hannover, Markneukirchen, oltre a essere il fondatore del concorso Bartók in Ungheria (2017). 

Suona un violino di Lorenzo Storioni del 1778.