Alfred Brendel

Musica da Camera

 

Alfred ha studiato piano e composizione a Zagabria e Graz, completando i suoi studi con Edwin Fischer, Paul Baumgartner and Eduard Steuermann. Per 60 anni ha goduto di una illustre carriera internazionale che si è incentrata sui lavori di compositori europei centrali da Bach a Schoenberg, così come eseguendo molti lavori di Liszt.

È stato il primo pianista ad incidere le opere complete per pianoforte di Beethoven, ed è stato decisivo nel fare riconoscere le Sonate per pianoforte di Schubert e il concerto per pianoforte e orchestra di Schoenberg come parti integranti del repertorio pianistico.

Ha suonato regolarmente per i Festival e le stagioni concertistiche più prestigiosi del mondo, con le principali orchestre e direttori; la sua vasta discografia ha contribuito
a farlo diventare uno degli artisti più rispettati del nostro tempo.
Il suo ultimo concerto ufficiale è stato con i Filarmonici di Vienna il 18 dicembre 2008. È stato pubblicato su CD dalla Decca, insieme al suo ultimo recital solista.

Ha ricevuto Lauree honoris causa da molte università tra le quali Oxford, Cambridge, Yale e McGill ed è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Impero Britannico nel 1989. Nel 1992 ha ricevuto la medaglia Hans von Bülow dai Filarmonici di Berlino ed è stato nominato Membro Onorario della Orchestra Filarmonica di Vienna nel dicembre del 1998. Nel 2001 ha ricevuto il premio alla carriera al MIDEM Cannes Classical Awards, il Deutscher Schallplattenpreis, e l’Edison Awards in Olanda, così come il “Beethoven Ring” dalla Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna. Ha ricevuto il Premio Leonie Sonning, il Premio Robert Schumann, il South Bank Show Classical Music Award nel 2002, così come il Premio Ernst von Siemens nel 2004 , il premio Rubinstein alla Fenice di Venezia “Una vita per la musica” nel 2007, il Premio Karajan nel 2008 , il Praemium Imperiale in Tokyo nel 2009 e nel 2010 il premio alla carriera di Gramophone.